Espressioni

From FreeCAD Documentation
This page is a translated version of the page Expressions and the translation is 100% complete.

Descrizione

È possibile definire le proprietà utilizzando espressioni matematiche. Nella GUI, le caselle di selezione o i campi di input associati alle proprietà mostrano un'icona blu quando sono attivati. Facendo clic sull'icona o digitando il segno uguale = si apre l'editor delle espressioni per quella particolare proprietà. Se il campo di input mostra un pulsante ... invece di un'icona, l'editor delle espressioni può essere aperto facendo clic con il pulsante destro del mouse sulla proprietà e selezionando Expression... dal menu contestuale.

Un'espressione di FreeCAD è un'espressione matematica che utilizza gli operatori, le funzioni e le costanti standard come descritto di seguito. Inoltre, l'espressione può fare riferimento a proprietà dell'oggetto e utilizzare anche espressioni condizionali. I numeri in un'espressione possono avere una unità facoltativa allegata.

I numeri possono utilizzare una virgola , o un punto decimale . per separare le cifre intere dai decimali. Quando viene utilizzato il marcatore decimale, deve essere seguito da almeno una cifra. Pertanto, le espressioni 1.+2. e 1,+2, non sono valide, ma 1.0 + 2.0 e 1,0 + 2 ,0 sono validi.

Gli operatori e le funzioni sono unit-aware (consapevoli delle unità), e richiedono combinazioni di unità valide, se sono necessarie. Ad esempio, 2mm + 4mm è un'espressione valida, mentre 2mm + 4 non lo è. Questo vale anche per i riferimenti alle proprietà dell'oggetto che hanno unità, come la proprietà Length. Pertanto Pad001.Length + 1 non è valido poiché aggiunge un numero puro a una proprietà con una unità di lunghezza, si richiede Pad001.Length + 1mm.

Alcuni errori relativi alle unità possono sembrare non intuitivi, con espressioni respinte o che producono risultati che non corrispondono alle unità della proprietà impostata. Ecco alcuni esempi:

1/2mm non viene interpretato come mezzo millimetro ma come 1/(2mm), risultante in: 0.5 mm^-1.

sqrt(2)mm non è valido perché la chiamata alla funzione non è un numero. Questo deve essere inserito come sqrt(2) * 1mm.

Argomenti delle funzioni

Quando una funzione accetta più argomenti, questi possono essere separati da un punto e virgola ; o da una virgola seguita da uno spazio , . In quest'ultimo caso, la virgola viene convertita in un punto e virgola dopo la voce. Quando si utilizza un punto e virgola, non è necessario terminare la riga con uno spazio.

Gli argomenti possono includere riferimenti a celle in un foglio di calcolo. Un riferimento di cella è costituito dalla lettera maiuscola della riga della cella seguita dal suo numero di colonna, ad esempio A1. È anche possibile fare riferimento a una cella utilizzando l'alias della cella, ad esempio Spreadsheet.MyPartWidth.

Riferimenti a oggetti

Come già mostrato sopra,S si può fare riferimento a un oggetto tramite il suo DatiName. Ma si può anche usare la sua DatiLabel. Nel caso di una DatiLabel, essa deve essere racchiusa tra i simboli << e >>, come questa: <<Label>>.

È possibile fare riferimento a qualsiasi proprietà di un oggetto. Ad esempio, per fare riferimento all'altezza di un cilindro, è possibile utilizzare Cylinder.Height o <<Label_of_cylinder>>.Height

Per ulteriori informazioni sui riferimenti agli oggetti, vedere Riferimento ai dati CAD.

Inizio

Costanti supportate

Sono supportate le seguenti costanti:

Constante Descrizione
e Numero di Eulero
pi Pi greco

Inizio

Operatori supportati

Sono supportati i seguenti operatori:

Operatore Descrizione
+ Addizione
- Sottrazione
* Multiplicazione
/ Divisione virgola mobile
% Resto
^ Potenze

Inizio

Funzioni supportate

Funzioni matematiche generali

Sono supportate le seguenti funzioni matematiche:

Funzioni trigonometriche

Le funzioni trigonometriche usano il grado come unità predefinita. Per i radianti, aggiungere rad dopo il primo valore in un'espressione. Quindi ad es. cos(45) è uguale a cos(pi rad / 4). Le espressioni in gradi possono utilizzare deg o °, ad es. 360deg - atan2(3; 4) o 360° - atan2(3; 4). Se un'espressione è senza unità e deve essere convertita in gradi o radianti per compatibilità, moltiplicare per 1deg, o 1rad in modo appropriato, ad es. (360 - X) * 1deg; (360 - X) * 1°; (0.5 + pi / 2) * 1rad.

Funzione Descrizione Intervallo di valori
acos(x) Arco seno -1 <= x <= 1
asin(x) Arco coseno -1 <= x <= 1
atan(x) Arco tangente, restituisce un valore con -90° < valore < 90° tutti
atan2(y; x) Arco tangente 2 con y/x tenendo conto del quadrante, restituisce un valore con -180° < valore <= 180° tutti, l'input non valido x = y = 0 restituisce 0
cos(x) Coseno tutti
cosh(x) Coseno iperbolico tutti
sin(x) Seno tutti
sinh(x) Seno iperbolico tutti
tan(x) Tangente tutti, eccetto x = n*90 con = intero dispari
tanh(x) Tangente iperbolica tutti
hypot(x; y) Addizione pitagorica (utilizzo di hypot), e.g. hypot(4; 3) = 5 x e y >= 0
cath(x; y) Data l'ipotenusa e un lato, restituisce l'altro lato del triangolo rettangolo, per esempio cath(5; 3) = 4 x >= y >= 0

Funzioni esponenziali e logaritmiche

Funzione Descrizione Intervallo di valori
exp(x) Esponenziale tutti
log(x) Logaritmo naturale x > 0
log10(x) Logaritmo in base 10 x > 0
pow(x; y) Potenza tutti
sqrt(x) Radice quadrata x >= 0
cbrt(x) disponibile dalla versione 0.21 Radice cubica tutti

Funzioni di arrotondamento, troncamento e resto

Funzione Descrizione Intervallo di valori
abs(x) Valore assoluto tutti
ceil(x) Approssimazione per difetto, valore intero più piccolo maggiore o uguale a x tutti
floor(x) Approssimazione in eccesso, valore intero più grande minore o uguale a x tutti
mod(x; y) Resto dopo aver diviso x per y, il segno del risultato è quello del dividendo. tutti, eccetto y = 0
round(x) Arrotondamento all'intero più vicino tutti
trunc(x) Troncamento all'intero più vicino nella direzione dello zero tutti

Inizio

Funzioni statistiche / aggregate

Le funzioni di aggregazione prendono uno o più argomenti.

I singoli argomenti per le funzioni di aggregazione possono essere costituiti da intervalli di celle. Un intervallo di celle è espresso come due riferimenti di cella separati da due punti :, ad esempio average(B1:B8) o sum(A1:A4; B1:B4 ). I riferimenti di cella possono anche utilizzare alias di cella, ad esempio average(StartTemp:EndTemp).

Sono supportate le seguenti funzioni di aggregazione:

Funzione Descrizione Intervallo di valori
average(a; b; c; ...) Media aritmetica del valore degli argomenti, calcolato come sum(a; b; c; ...) / count(a; b; c; ...) tutti
count(a; b; c; ...) Conteggio degli argomenti, generalmente utilizzato su intervalli di celle tutti
max(a; b; c; ...) Massimo valore tra gli argomenti tutti
min(a; b; c; ...) Minimo valore tra gli argomenti tutti
stddev(a; b; c; ...) Deviazione standard dei valori degli argomenti tutti
sum(a; b; c; ...) Sommatoria dei valori degli argomenti, tipicamente utilizzato su intervalli di celle tutti

Inizio

Manipolazione delle stringhe

Identificazione della stringa

Le stringhe sono identificate nelle espressioni con doppi chevron di apertura/chiusura (così come le etichette).

Nell'esempio seguente, "TEXT" è riconosciuto come una stringa: <<TEXT>>

Concatenazione di stringhe

Le stringhe possono essere concatenate utilizzando il segno '+'.

L'esempio seguente <<MY>> + <<TEXT>> sarà concatenato a "MYTEXT".

Conversione di stringhe

I valori numerici possono essere convertiti in stringhe con la funzione str:

str(Box.Length.Value)

Formattazione della stringa

La formattazione delle stringhe è supportata utilizzando il (vecchio) stile Python col %.

Tutti gli %-specifiers come definiti nella documentazione di Python.

Ad esempio, supponendo di avere un cubo predefinito di 10 mm di lato denominato 'Box' (denominazione predefinita di FreeCAD), la seguente espressione <<Cube length : %s>> % Box.Length si espanderà in "Cube length: 10,0 mm"

Per più di uno specificatore % utilizzare la seguente sintassi: <<La lunghezza del cubo è %s e la larghezza è %s>> % tuple(Box.Length; Box.Width). Oppure usa la concatenazione: <<La lunghezza del cubo è %s>> % Box.Length + << e la larghezza è %s>> % Box.Width. Entrambi si espandono in "La lunghezza del cubo è 10,0 mm e la larghezza è 10,0 mm".

È disponibile un file di esempio di FreeCAD che utilizza la formattazione delle stringhe nel forum

Inizio

Funzioni per la creazione di oggetti

I seguenti oggetti possono essere creati nelle espressioni utilizzando le seguenti funzioni:

Tipo Funzione Descrizione
Tuple tuple(a; b; ...) Esempio: tuple(2; 1; 2)
List list(a; b; ...) Esempio: list(2; 1; 2)
Vector vector(x; y; z) Crea un vettore senza unità o utilizzando tre valori con unità di Lunghezza.

Esempio: vector(2; 1; 3)

create(<<vector>>; x; y; z)
Matrix
matrix(
  a11; a12; a13; a14;
  a21; a22; a23; a24;
  a31; a32; a33; a34;
  a41; a42; a43; a44
)
Crea una matrice 4x4 ordinata per riga:

È possibile fornire un minimo di 1 argomento come matrix(1) che crea una matrice identità.

Esempio: matrix(1; 2; 3; 4; 5; 6; 7; 8; 9; 10; 11; 12; 13; 14; 15; 16)

create(<<matrix>>; a11; a12; ...; a44)
Rotation rotation(axis; angle) Crea una Rotation specificando il suo axis (Vector) e angle (Angle senza unità o con unità), o i tre angoli di Eulero α, β, γ.

Esempi:

  • rotation(vector(0; 1; 0); 45)
  • create(<<rotation>>; 30; 30; 30)
rotation(α; β; γ)
create(<<rotation>>; axis; angle)
create(<<rotation>>; α; β; γ)
Placement placement(base; rotation) Crea un Placement con vari parametri, inclusi:
  • base: posizione di base (Vector)
  • center: posizione centrale (Vector)
  • rotation: Rotation
  • axis: asse di rotazione (Vector)
  • angle: angolo di rotazione (senza unità o con unità Angle)
  • matrix: Matrix

Esempi:

  • placement(vector(2; 1; 3); rotation(vector(0; 0; 1); 45))
  • create(<<placement>>; create(<<vector>>; 2; 1; 2); create(<<rotation>>; create(<<vector>>; 0; 1; 0); 45))
placement(base; rotation; center)
placement(base; axis; angle)
placement(matrix)
create(<<placement>>; ...)

Inizio

Funzioni vettoriali

Funzioni: disponibile dalla versione 1.0.

Funzione / Operatore Descrizzione
v1 + v2 Somma vettoriale.
v1 - v2 Sottrazione vettoriale.
v * s Prodotto scalare per s.
vangle(v1; v2) Angolo tra due vettori in gradi.
vcross(v1; v2) Prodotto vettoriale tra due vettori .
v1 * v2 Prodotto scalare tra due vettori .
vdot(v1; v2)
vlinedist(v1; v2; v3) Distanza tra v1 e una linea attraverso v2 in direzione di v3.
vlinesegdist(v1; v2; v3) Distanza tra il vettore v1 e il punto più vicino su un segmento di linea da v2 a v3.
vlineproj(v1; v2; v3) Proiezione di un vettore v1 su una linea attraverso v2 in direzione v3.
vnormalize(v) Normalizza un vettore in un vettore unitario.
vplanedist(v1) Distanza tra il vettore v1 e un piano definito da un punto v2 e una normale v3.
vplaneproj(v1) Proietta il vettore v1 su un piano definito da un punto v2 e una normale v3.
vscale(v; sx; sy; sz) Ridimensiona in modo non uniforme un vettore di sx nella direzione X, sy nella direzione Y e sz nella direzione Z.
vscalex(v; sx)
vscaley(v; sy)
vscalez(v; sz)

Inizio

Funzioni matriciali

Rotation e Placement possono essere rappresentati ciascuno da una Matrix. Le seguenti funzioni accettano tutte Matrix, Rotation o Placement come primo parametro indicato nella tabella seguente da m. Il tipo dell'oggetto restituito è lo stesso dell'oggetto fornito nel primo argomento tranne quando si utilizza mtranslate su Rotation, nel qual caso sarà restituito Placement.

Funzione Descrizione
minvert(m) Calcola la Matrice inversa.
mrotate(m; rotation) Rotazione con:
  • una Rotazione
  • un asse (Vettore) e un angolo (Angolo con unità o adimensionale)
  • i tre angoli di Eulero α, β, γ
mrotate(m; axis; angle)
mrotate(m; α; β; γ)
mrotatex(m; angle) Rotazione attorno all'asse X.
mrotatey(m; angle) Rotazione attorno all'asse Y.
mrotatez(m; angle) Rotazione attorno all'asse Z.
mtranslate(m; vector) Traslazione con un vector (Vector) o con i valori X, Y, Z. Se una Rotazione è anche traslata, l'oggetto restituito è un Placement.
mtranslate(m; x; y; z)
mscale(m; vector) Scala per un vector (Vector) o per i valori X, Y, Z.
mscale(m; x; y; z)

Inizio

Espressioni condizionali

Le espressioni condizionali hanno la forma condition ? resultTrue : resultFalse. La condizione è definita come un'espressione che restituisce 0 (falso) o diverso da zero (vero).

Sono definiti i seguenti operatori relazionali:

Operatore Descrizione
== uguale
!= diverso
> maggiore
< minore
>= maggiore o uguale
<= minore o uguale

Inizio

Unità

Le unità possono essere utilizzate direttamente nelle espressioni. Il parser le collega al valore precedente. Quindi 2mm o 2 mm è valido mentre mm non è valido perché non esiste un valore precedente.

Tutti i valori devono avere un'unità. Pertanto, in generale è necessario utilizzare un'unità per i valori nei fogli di calcolo.
In alcuni casi funziona anche senza un'unità, ad esempio se nella cella B1 del foglio di calcolo si ha solo il numero 1.5 e si fa riferimento ad esso per l'altezza del pad. Questo funziona perché l'altezza del pad predispone l'unità mm che viene utilizzata quando non viene fornita alcuna unità. Però fallisce se si utilizza per l'altezza del pad, ad es. Sketch1.Constraints.Width - Spreadsheet.B1 perché Sketch1.Constraints.Width ha un'unità e Spreadsheet.B1 no.

Le unità con esponenti possono essere inserite direttamente. Quindi ad es. mm^3 viene riconosciuto come mm³ e m^3 viene riconosciuto come m³.

Se si ha una variabile il cui nome è quello di un'unità di misura, si deve inserire la variabile tra << >> per evitare che venga riconosciuta come un'unità di misura. Ad esempio, la dimensione Sketch.Constraints.A verrebbe riconosciuta come l'unità ampere. Quindi è necessario scriverla nell'espressione come Sketch.Constraints.<<A>>.

Il parser delle espressioni riconosce le seguenti unità:

Quantità di sostanza

Unità Descrizione
mmol Millimole
mol Mole

Angolo

Unità Descrizione
° Grado; alternativa all'unità deg
deg Grado; alternativa all'unità °
rad Radiante
gon Grado centesimale
S Secondo di arco; alternativa all'unità ″
Secondo di arco; alternativa all'unità S
M Minuto di arco; alternativa all'unità ′
Minuto di arco; alternativa all'unità M

Corrente

Unità Descrizione
mA Milliampere
A ampere
kA Kiloampere
MA Megaampere

Capacità elettrica

Unità Descrizione
pF Picofarad
nF Nanofarad
uF Microfarad; alternativa all'unità µF
µF Microfarad; alternativa all'unità uF
mF Millifarad
F Farad; 1 F = 1 s^4·A^2/m^2/kg

Carica elettrica

Unità Descrizione
C coulomb; 1 C = 1 A*s

Conducibilità elettrica

Unità Descrizione
uS Microsiemens; alternative to the unit µS
µS Microsiemens; alternative to the unit uS
mS Millisiemens
S siemens; 1 S = 1 s^3·A^2/kg/m^2
kS Kilosiemens
MS Megasiemens

Induttanza elettrica

Unità Descrizione
nH Nanohenry
uH Microhenry; alternativa all'unità µH
µH Microhenry; alternativa all'unità uH
mH Millihenry
H henry; 1 H = 1 kg·m^2/s^2/A^2

Potenziale elettrico

Unità Descrizione
mV Millivolt
V volt
kV Kilovolt

Resistenza elettrica

Unità Descrizione
ohm ohm; 1 ohm = 1 kg·m^2/s^3/A^2
kohm Kiloohm
Mohm Megaohm

Energia/lavoro

Unità Descrizione
mJ Millijoule
J joule
kJ Kilojoule
eV Elettronvolt; 1 eV = 1.602176634e-19 J
keV Kiloelettronvolt
MeV Megaelettronvolt
kWh kilowattora; 1 kWh = 3.6e6 J
Ws Watt secondo; alternativa all'unità Joule
VAs volt-ampere-secondo; alternativa all'unità Joule
CV coulomb-volt; alternativa all'unità Joule
cal calorie; 1 cal = 4.184 J
kcal Kilocalorie

Forza

Unità Descrizione
mN Millinewton
N newton
kN Kilonewton
MN Meganewton
lbf Libbra forza

Lunghezza

Unità Descrizione
nm Nanometro
um Micrometro; alternativa all'unità µm
µm Micrometro; alternativa all'unità mu
mm Millimetro
cm Centimetro
dm Decimetro
m metro
km Kilometro
mil Thousandth of an inch; alternativa all'unità thou
thou Thousandth of an inch; alternativa all'unità mil
in Inch; alternativa all'unità "
ft Foot; alternativa all'unità '
' Foot; alternativa all'unità ft
yd Yard
mi Mile

Intensità luminosa

Unità Descrizione
cd candela

Flusso magnetico

Unità Descrizione
Wb weber; 1 Wb = 1 kg*m^2/s^2/A

Densità del flusso magnetico

Unità Descrizione
G gauss; 1 G = 1 e-4 T
T tesla; 1 T = 1 kg/s^2/A

Massa

Unità Descrizione
ug Microgrammo; alternativa all'unità µg
µg Microgrammo; alternativa all'unità ug
mg Milligrammo
g grammo
kg Kilogrammo
t Tonnellata
oz Ounce
lb Pound; alternativa all'unità lbm
lbm Pound; alternativa all'unità lb
st Stone
cwt Hundredweight

Potenza

Unità Descrizione
W watt
kW Kilowatt, disponibile dalla versione 0.19
VA volt-ampere

Pressione

Unità Descrizione
Pa pascal
kPa Kilopascal
MPa Megapascal
GPa Gigapascal
uTorr Microtorr; alternativa all'unità µTorr
µTorr Microtorr; alternativa all'unità uTorr
mTorr Millitorr
Torr Torr; 1 Torr = 133.32 Pa
psi Libbra-forza per pollice quadrato; 1 psi = 6.895 kPa
ksi KiloLibbra-forza per pollice quadrato

Temperatura

Unità Descrizione
uK Microkelvin; alternativa all'unità µK
µK Microkelvin; alternativa all'unità uK
mK Millikelvin
K Kelvin

Tempo

Unità Descrizione
s secondo
min minuto
h ora
Hz (1/s) Hertz
kHz Kilohertz
MHz Megahertz
GHz Gigahertz
THz Terahertz

Volume

Unità Descrizione
ml Millilitro
l litro
cft Cubicfoot (piede cubico)

Unità imperiali speciali

Unità Descrizione
mph Miles per hour
sqft Square foot

Unità non supportate

Le seguenti unità di uso comune non sono ancora supportate, per alcune viene fornita un'alternativa:

Unità Descrizione Alternativa
°C Grado Celsius [°C] + 273.15 K
°F Grado Fahrenheit; ([°F] + 459.67) × ​5/9
u Unità di massa atomica; alternativa all'unità Da 1.66053906660e-27 kg
Da dalton; alternativa all'unità u 1.66053906660e-27 kg
sr steradiante not directly
lm lumen non direttamente
lx lux non direttamente
px pixel non direttamente

Inizio

Caratteri e nomi non validi

La funzionalità delle espressioni è molto potente, ma per raggiungere questo potere ha alcune limitazioni relative ad alcuni caratteri. Per ovviare a questo, FreeCAD offre la possibilità di utilizzare etichette e fare riferimento ad esse invece che ai nomi degli oggetti. Nelle etichette puoi usare quasi tutti i caratteri speciali.

Nei casi in cui non è possibile utilizzare un'etichetta, come il nome dei vincoli di uno schizzo, è necessario sapere quali caratteri non sono consentiti.

Etichette

Per le etichette non ci sono caratteri non validi, tuttavia è necessario eseguire l'escape di alcuni caratteri:

Caratteri Descrizione
', \, " È necessario inserire l'escape aggiungendogli \.

Ad esempio, l'etichetta Sketch\002 deve essere referenziata come <<Sketch\\002>>.

Nomi

Nomi di oggetti come dimensioni, schizzi, ecc. non devono avere i caratteri o le sequenze di caratteri elencati di seguito, perchè altrimenti il nome non è valido:

Caratteri / Sequenze di caratteri Descrizione
+, -, *, /, ^, _, <, >, (, ), {, }, [, ], ., ,, = Caratteri che sono operatori matematici o parte di costrutti matematici
A, kA, mA, MA, J, K, ' , ft , °, and many more! Caratteri e sequenze di caratteri che sono unità (vedere paragrafo Unità.)
#, !, ?, §, $, %, &, :, ;, \, |, ~, , ¿, e molti altri! Caratteri usati come segnaposto o per attivare operazioni speciali
pi, e Costanti matematiche
´, `, ' , " Caratteri usati per gli accenti
spazio Uno spazio definisce la fine di un nome e pertanto non può essere utilizzato

Ad esempio, è valido il seguente nome: <<Sketch>>.Constraints.T2üßµ@. Mentre questi sono nomi non validi: <<Sketch>>.Constraints.test\result_2 (\r significa "ritorno a capo") o <<Sketch>>.Constraints.mol (mol è un'unità).

Poiché i nomi più brevi (soprattutto se hanno solo uno o due caratteri) possono facilmente risultare in nomi non validi, prendere in considerazione l'utilizzo di nomi più lunghi e/o stabilire una convenzione di denominazione adeguata.

Alias di cella

Vedere Spreadsheet SetAlias.

Inizio

Riferimento ai dati CAD

È possibile utilizzare i dati del modello stesso in un'espressione. Per fare riferimento a una proprietà utilizzare object_name.property o <<object_label>>.property, le etichette devono essere racchiuse tra << e {{incode|>>} }. Se si desidera utilizzare le etichette, queste devono essere univoche.

Tutti gli esempi successivi fanno riferimento all'oggetto con il suo nome, ma in tutti i casi è possibile utilizzare anche l'etichetta dell'oggetto.

Se la proprietà è un composto di campi, è possibile accedere ai singoli campi come object_name.property.field.

Per fare riferimento agli oggetti dell'elenco utilizzare object_name.list[list_index]. Se si vuole fare riferimento a un vincolo in uno schizzo, usare Sketch.Constraints[16]. Se ci si trova nello stesso sketch è possibile ometterne il nome e usare semplicemente Constraints[16]. Tenere presente che l'indice inizia con 0, pertanto è necessario fare riferimento a Constraint17 come Constraints[16].

Per fare riferimento all'oggetto stesso utilizzare la pseudo proprietà _self: object_name._self.

La tabella seguente mostra alcuni ulteriori esempi:

Dati CAD Chiamata nell'espressione Risultato
Lunghezza di un Box di Part Box.Length Lunghezza con unità (mm)
Volume di un Box Box.Shape.Volume Volume in mm³ senza unità
Tipo di Shape di un Box Box.Shape.ShapeType Stringa: Solid
Etichetta di una Box Box.Label Stringa: Label
Coordinata X del centro di massa di un Box Box.Shape.CenterOfMass.x Coordinata X in mm senza unità
Coordinata X del Box placement Box.Placement.Base.x Coordinata X con l'unità (mm)
Componente X dell'asse di rotazione del placement di un Box Box.Placement.Rotation.Axis.x Componente X del vettore unitario in mm senza unità
Angolo di rotazione del placemente di un Box Box.Placement.Rotation.Angle Angolo di rotazione con unità (deg)
Oggetto Full Box Box._self Oggetto del tipo <Part::PartFeature>
Valore di un vincolo in uno schizzo Constraints.Width Valore numerico di un vincolo denominato Width nello sketch, se l'espressione è utilizzata nello sketch stesso.
Valore di un vincolo in uno schizzo MySketch.Constraints.Width Valore numerico di un vincolo denominato Width nello sketch, se l'espressione viene utilizzata all'esterno dello sketch.
Valore di un alias in uno Spreadsheet Spreadsheet.Depth Valore dell'alias Depth nel foglio di calcolo Spreadsheet
Valore di una proprietà locale Length Valore della proprietà DatiLength, ad esempio in un oggetto Pad, se l'espressione è utilizzata ad esempio in DatiLength2 nello stesso oggetto.

Dipendenze cicliche

FreeCAD controlla le dipendenze in base alla relazione tra gli oggetti del documento, non alle proprietà. Ciò significa che non è possibile fornire dati a un oggetto ed eseguire query sullo stesso oggetto per ottenere risultati. Ad esempio, anche se non esistono dipendenze cicliche quando vengono considerate le proprietà stesse, potresti non avere un oggetto che ottiene le sue dimensioni da un foglio di calcolo e quindi visualizza il volume di quell'oggetto nello stesso foglio di calcolo. Si devono utilizzare due fogli di calcolo, uno per gestire il proprio modello e l'altro per i report.

Come soluzione alternativa è possibile visualizzare un intervallo di celle dal secondo foglio di calcolo nel primo (o viceversa) creando un associazione di celle con l'opzione Nascondi dipendenza dell'associazione.

Un altro modo per aggirare le dipendenze cicliche è nascondere il riferimento utilizzando la funzione href o hiddenref per le singole espressioni, ad esempio: href(Box.Length).

Tenere presente che entrambe le soluzioni alternative menzionate devono essere utilizzate con cautela e che non funzionano se le proprietà segnalate dipendono da dimensioni determinate dallo stesso foglio di calcolo.

Inizio

Variabili globali nell'ambito del documento

Al momento in FreeCAD non esiste il concetto di variabili globali. Invece, utilizzando l'ambiente Spreadsheet, si possono definire delle variabili arbitrarie come celle in un foglio di calcolo, e poi assegnare loro un nome utilizzando la proprietà alias della cella (tasto destro del mouse sulla cella). Dopo si può accedere alla variabile da qualsiasi espressione, come per qualsiasi altra proprietà di un oggetto.

Inizio

Riferimenti incrociati nel documento

È possibile (con limitazioni) definire una proprietà di un oggetto nel documento corrente (file ".FCstd") utilizzando un'espressione per fare riferimento a una proprietà di un oggetto contenuto in un documento diverso (file ".FCstd"). Ad esempio, una cella in un foglio di calcolo o la Datilunghezza di un cubo di Part, ecc. in un documento può essere definita da un'espressione che fa riferimento al valore di posizionamento X o ad un'altra proprietà di un oggetto contenuto in un documento diverso.

È possibile utilizzare il nome di un documento per fare riferimento ad esso da altri documenti. Quando si salva un documento per la prima volta, si sceglie un nome per il file; questo di solito è diverso dal default iniziale "Unnamed1" (o il suo equivalente tradotto). Per evitare la perdita dei collegamenti quando il documento master viene rinominato al momento del salvataggio, si consiglia di creare prima il documento master, creare un foglio di calcolo al suo interno e salvarlo. Successivamente è ancora possibile apportare modifiche e salvare il file, ma non si deve rinominarlo.

Una volta creato e salvato (e denominato) il documento master con il foglio di calcolo, è possibile creare dei documenti dipendenti. Supponendo che il documento master sia stato denominato master, il foglio di calcolo sia stato rinominato modelConstants e a una cella sia stato assegnato un nome alias Length, si può quindi accedere al valore con:

master#modelConstants.Length

Notare che il documento master deve sempre essere caricato affinché i valori del master siano disponibili per il documento dipendente.

Naturalmente, dopo spetta all'utente il compito di caricare i documenti corrispondenti, quando si desidera cambiare qualcosa.

Inizio

Problemi noti / attività rimanenti

  • FreeCAD non dispone ancora di un gestore di espressioni integrato in cui tutte le espressioni in un documento sono elencate e possono essere create, cancellate, interrogate, ecc. Ma è disponibile un componente aggiuntivo: fcxref expression manager.
  • I bug/ticket aperti per le espressioni possono essere trovati su GitHub.

Inizio